Gli effetti dipendono fortemente dal «setting» e dal dosaggio nonché da sensibilità e differenze individuali. L’ebbrezza può essere leggermente narcotica e la profonda modifica delle percezioni sensoriali può provocare distorsioni della realtà che possono portare a una totale dissoluzione della realtà. A differenza di altri psichedelici, le allucinazioni possono essere concrete e vissute come fossero reali. In casi estremi, è possibile parlare con persone che non sono fisicamente presenti o comunicare con degli oggetti.

Gruppo: psichedelici dissociativi

Inizio degli effetti: ingerite dopo 20 – 45 minuti.

Durata degli effetti: a dipendenza della modalità di consumo e del dosaggio, da 5 ore fino ad alcuni giorni (!).

Effetti secondari: fino a 10 giorni.

Gli effetti collaterali frequenti sono dilatazione delle pupille (a volte estrema e per più giorni), prurito alla pelle e forte secchezza delle mucose. Spesso le scritte non possono essere decifrate per alcuni giorni e ciò può provocare attacchi di panico. Inoltre gli occhi diventano estremamente sensibili alla luce. Altri possibili effetti collaterali includono vertigini, perdita di controllo motorio, cecità temporanea, ansia. A dosi elevate: vuoti di memoria, convulsioni e problemi respiratori. A causa della variabilità della concentrazione di principi attivi, la soglia tra la dose psichedelica e quella tossica è molto difficile da stabilire. Il rischio d’avvelenamento è molto alto. In caso di sovradosaggio, può verificarsi la morte per arresto respiratorio.


Rischi a lungo termine

Non sono stati analizzati.

  • L’utilizzo di solanacee è sconsigliato ai consumatori che non hanno avuto esperienze con altre sostanze psichedeliche.
  • Modalità di consumo a basso rischio sono il fumo  –  iniziare con piccolissime dosi e avvicinarsi lentamente alla dose tollerata – e l’applicazione di pomate/unguenti. Preferibilmente applicare gradualmente la pomata così da avvicinarsi lentamente al dosaggio tollerato. Se non si fanno pause sufficientemente lunghe fra un consumo e l’altro gli effetti si sommano e possono durare per alcuni giorni.
  • Prima del consumo, mangiare qualcosa di leggero e durante il trip bere in abbondanza (preferibilmente del tè).
  • Attenzione: spesso occorre molto tempo prima che inizino gli effetti. Il consumatore potrebbe quindi pensare di assumere una seconda dose. In questi casi, succede però che agli effetti dell’ebbrezza della prima dose si sommino a quelli della seconda, con possibili conseguenze mortali!
  • Si consiglia di reagire con calma a eventuali disturbi provocati dall’assunzione di solanacee: parlare, abbassare il volume della musica, cercare il contatto fisico ecc. Nel caso di eccessi di agitazione, di sintomi di arresto respiratorio (labbra blu, respirazione convulsa e pesante), chiamare subito un’ambulanza (tel. 144).
  • Se si soffre di malattie fisiche o psichiche, rinunciare assolutamente al consumo di solanacee.

Attenzione!

A causa dell’imprevedibilità e dell’intensità degli effetti, bisogna rinunciare al consumo simultaneo di altre sostanze.

Categorie di sostanze