Il GHB (gamma-idrossibutirrato), è trasformato nell’organismo nel neurotrasmettitore GABA, sostanza che nel cervello regola gli stati di veglia, il sonno e stimola l’ormone della crescita. Il GBL (gamma­butirrolattone) e il 1,4-Butandiolo (BDO) sono precursori del GHB che nell’organismo sono trasformati in GHB.

Gruppo:  downer

Aspetto: GHB: liquido; GBL: liquido.

Modalità di consumo: ingestione del liquido diluito.

Dosaggio: GHB: 2 – 5 ml di GHB (corrispon­dono a 1-2.5 g di polvere pura); GBL: 1 – 2 ml. Il dosaggio dipende dal grado di diluizione. Il dosaggio del GBL è più difficile da determinare, perché ogni organismo ha ritmi e capacità di trasformazione diverse. In caso di dubbio vale la regola: poco è già tanto!

Dipendono fortemente dal dosaggio e da fattori individuali. Lo spettro degli effetti comprende: euforia, rilassamento, disinibizione, intensificazione delle
capacità percettive, loqua­cità, leggeri capogiri, sonnolenza, sonno profondo (comatoso) o perdita di coscienza.

Inizio degli effetti: da 10 a 20 minuti dopo l’assunzione.

Durata degli effetti: da 1.5 ore a 3 ore.

Effetti secondari: 2 – 4 ore

Più alto è il dosaggio, maggiore è la probabilità che si presentino nausea, vomito e vertigini. Dosaggi elevati provocano stati confusionali, difficoltà respiratorie e disturbi della memoria, spasmi muscolari incontrollabili, facilmente confondibili con crisi epilettiche. Il pericolo di sovradosaggio involontario di GHB/GBL è elevato anche tra i consu­matori con maggiori esperienze! I segni premonitori di un’overdose di GHB/GBL sono: forte sonnolenza, seguita da un sonno profondo di parecchie ore che non può, o solo difficilmente, essere interrotto. Altri possibili effetti collaterali sono nausea da leggera a forte, conati di vomito, capogiri, mal di testa, immobilità totale, perdita di coscienza, scomparsa dei riflessi e difficoltà respiratorie. È difficile valutare se qualcuno, dopo l’assunzione di GHB/GBL, si trovi semplicemente in uno stato di sonno profondo o se sia già entrato in coma. In caso di dubbio, chiamare un medico!


Rischi a lungo termine

Il consumo regolare di GHB/GBL può provocare disturbi del sonno, ansia e tremori, dipendenza con sintomi fisici e psichici. Il consumo cronico (più di una dose al giorno) provoca una forte dipendenza fisica, con sintomi d'astinenza e crisi epilettiche.

  • Il GHB ha un gusto salato, il GBL ricorda il sapone, entrambi sono incolori.
  • Prima di essere ingeriti GHB/GBL devono essere diluiti.
  • Dosare la sostanza con cautela!
  • Anche se il GHB/GBL non fa (ancora) effetto, non aumentare il dosaggio. La dose deve essere bassa: piccole aggiunte possono provocare un sovradosaggio.
  • In caso di assunzione di farmaci antiretrovirali, rinunciare al consumo.
  • Le persone che soffrono di epilessia, di disturbi cardiaci e ai reni non dovrebbero mai consumare GHB/GBL!
  • La disassuefazione da GHB/GBL deve essere svolta sotto controllo medico.

Attenzione!

Il consumo di piccole quantità di alcol, durante o dopo il consumo di GHB/GBL, può provocare un collasso (rischio di arresto respiratorio!). La combinazione di GHB e farmaci antiretrovirali (inibitori della proteasi, in particolare) può essere mortale già a piccole dosi (depressione respiratoria, coma, crisi epilettiche)!

Attenzione ai mix!

Categorie di sostanze